e poi così d’un tratto, qualcosa si muove


Ho ricevuto quella chiamata che chissà quando sarebbe arrivata. Mi ha colto di sorpresa, del tutto impreparata, in una situazione in cui è stato impossibile non rendere noto ai presenti quanto accadrà. Mercoledì prossimo il prericovero di rito e poi a breve l’intervento.
Sensazioni di sollievo e ansia tremenda. Un’operazione chirurgica è sempre un’operazione chirurgica, consideriamo poi che avverrà in epidurale… già mi vedo lì, distessa sul tavolo operatorio, intorno tanta attrezzatura infernale e il “mio” Dottor Shepher  con il suo staff , a chiacchierare e canticchiare allegramente canzoni trasmesse alla radio mentre io vengo stagliuzzata. Ho visto troppe medical drama e molto presto sono sicura che me ne pentirò.

A lavoro finalmente si è sistemata una situazione che era rimasta in sospeso e che credevo non dovesse arrivare ad una fine. Mi sono tolta  un fardello enorme e non è stato per niente facile. E’ stata una decisione che ha alterato e dato dispiacere, ma era quello che più era giusto per me e non potevo rimandarla ulteriormente. L’ho sofferta questa scelta, non l’ho presa per nulla a cuor leggero. Maneggio “materiale umano” e questo è incluso nel pacchetto.

Annunci

4 thoughts on “e poi così d’un tratto, qualcosa si muove

  1. un grande in bocca al lupo per il tuo intervento. Per il resto, invece, non sono proprio riuscita a capire di cosa tu stia parlando, ma … auguri lo stesso 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...