Potessi, andrei in letargo


imageL’inverno nuoce gravemente alla mia salute. Oltre ai malanni stagionali sempre col piede di guerra, a me l’inverno sfigura. Passate le feste arriva il periodo peggiore: gennaio e febbraio, i mesi che odio di più! I mesi in cui svegli che ancora è buio, al gelo cerchi di renderti presentabile e sei costretta a sovrapporre vari strati di vestiti e completi l’imbacuccatura con una bel cappottino, una sciarpa e un berretto. Nonostante tutto, ci sarà sempre una parte del corpo surgelata e a lavoro troverai sempre qualcuno che per la menopausa o  altri motivi sentirà l’impellente bisogno di spalancare qualche finestra. Nei frequenti giorni piovosi poi, ci sono sempre mille commissioni da fare in zone in cui ci si sposta solo e soltanto a piedi.
Poi c’è lavoro che ti mangia tutte le giornate. Esci che ancora é giorno e rientri col buio pesto: game over.
In tutto questo poi, cosa hai fatto per te?! La risposta è la maggioranza delle volte: “Niente”.Ci penso spesso a questa cosa ultimamente e mi fa proprio incazzare. Si può passare la maggior parte della vita a fare solo quel che si deve fare? Ma sopratutto – e lo so che troverete il mio ragionamento scemo – ” Posso regalare così tanto del mio preziosissimo tempo agli altri, lavorando??? Le mie sono idee più che diascutibili, me ne rendo conto, ma non mi escono dalla testa in questi giorni. Non so ripetermi altro che “Io non voglio…” e poi puntualmente si traformano in “Non vorrei…”.
Pffuuuuù

Annunci

One thought on “Potessi, andrei in letargo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...