Essere o non essere

 

” Esistiamo
fintanto che
siamo ricordati.”

Carlos Ruiz Zafón

    L’ombra del vento __________________________________________________________________________________________________________________________________ _______________________________________________________________________

Annunci

Di libri, giornate piovose e crostate

Piove, piove e poi ripiove. Insomma si sta rintanati in casa.
Mi giunge voce che qua, il mare s’è mangiato interi pezzi di spiaggia e che varie auto sono rimaste bloccate nei sottopassaggi pieni di acqua.
Mentre tutto si allaga io combatto il freddo sotto il piumone, libro alla mano.
Ieri ho finito di leggere “L’ombra del vento”. Ho pianto come generalmente faccio coi libri che mi stregano e mi strappano dalla realtà. Risultato? Oggi nulla regge il confronto.
Ho iniziato a leggere un libro che stazionava da troppo tempo su uno scaffale: “Le valchirie” di Coelho e… come dire…?  E’ noiosissimo e io mi sento una traditrice!
Che io adoro Coelho. Ho letto diversi suoi libri ,”L’Alchimista”  anche più di una volta e penso che sia una delle mie più belle letture di sempre. Il suddetto libro tra l’altro, lo conservo come una reliquia, insieme alle sue pagine sottolineate e a quella dedica sul frontespizio che parla di Noi.
…ma le valchirie no, non mi appassionano per niente.
Così annoiata dalla lettura che potevo fare se non accendere l’elettrodomestico che amo?
Continua a leggere

tra una pagina e l’altra

«…la gente è proprio cattiva.»
«Non cattiva. Idiota. È ben diverso. La malvagità presuppone un certo spessore morale, forza di volontà e intelligenza. L’idiota invece non si sofferma a ragionare, obbedisce all’istinto, come un animale nella stalla, convinto di agire in nome del bene e di avere sempre ragione. Si sente orgoglioso in quanto può rompere le palle, con licenza parlando, a tutti coloro che considera diversi, per il colore della pelle, perchè hanno altre opinioni, perchè parlano un’altra lingua, perchè non sono nati nel suo paese…»

Carlos Luiz Zafón
“L’ombra del vento”