Fai un figlio e non sarai mai solo

…non perché la vostra adorabile creatura paleserà la sua presenza nei momenti meno opportuni, nè perché non sarete più in grado di fare qualcosa in santa pace.
Non sarete più soli perché   non faranno altro che volersi intrufolare e prendere posto nel vostro idillio, nel vostro tanto desiderato sogno fattosi realtà.
Lo faranno sempre e comunque, gettandosi a capofitto nell’impresa come fosse il più eccitante e soddisfacente degli sport estremi, lo faranno senza chiedersi se sia il caso o meno, se creeranno disturbo, se sia il momento giusto oppure no, senza pensare se questi loro gesti avventati li porteranno ad essere odiati per sempre o se voi genitori ne abbiate più  o meno piacere… Oh è una una missione questa! Una questione di principio, un goal da portare a casa, una cosa che s’ha da fare!
La pupa “nuova di pacca” è patrimonio dell’umanità e in quanto tale va mostrata, esposta al pubblico, condivisa in tutto e per tutto e voi cari i miei genitori, inutili esseri di contorno, ma che fate lì in mezzo?! Scanzatevi un pò!

Annunci

East, west, home’s best

– Dopo dieci giorni di assenza, la parete della cucina reclama ancor più di prima un quadro, una foto o qualsiasi altra cosa che la riempia.
– Il gatto mi adora, ne ho avuta la certezza quando varcata la soglia si è scapicollato dal suo giaciglio preferito per venirmi incontro.
– Durante la mia assenza il contenuto di armadi e pensili della cucina è inspiegabilmente imploso.
– Nel bagno sopra lo specchio al posto del faretto, ora c’è un lumino del cimitero. Le lampadine a risparmio energetico saranno una grande invenzione, ma siamo sicuri di risparmiare se devono stare accese almeno cinque minuti prima di fornire una luce decente?
– Gli impiegati dell’inps sono cordiali e simpatici come la sabbia nelle mutande.
– Lui è efficientissimo. La casa è pulita e in ordine. Fa la spesa, cucina, lava i piatti, fa la lavatrice, stende, ritira i panni e li ripiega (a modo suo, ma li ripiega), mi trova le puntate dei telefilm che voglio vedere, mi fa usare il suo amato e preziosissimo tablet, fa le commissioni al posto mio, mi porta a fare le passeggiate e molto molto altro. Tutto o quasi a suon di: “Cheppalle”, “Sei una rompicoglioni”, Che stress”.
– Da quando ho messo piede a terra dopo l’intervento, giro con indosso un sexy corsetto elastico (una specie di busto per capirci). Ho perso sicuramente in sex appeal, ma sicuro c’ho guadagnato due centimetri in altezza per quanto mi fa stare dritta.
– La cicatrice che ho sulla schiena è inquietante sia alla vista che al tatto, nonché per la sua indescrivibile sensibilità. Spero ardentemente in un suo miglioramento.

Sensazioni a sorpresa

E succede che sei a piedi perche’ tra le rogne varie c’e’ pure la macchina  da aggiustare,
che hai fatto un’infiltrazione  perche’ la  sciatica ormai e’ una tua fedele compagna,
che hai fatto la spesa scegliendo accuramente i prodotti in offerta perche’ con questa cassa integrazione probabilmente non arriverai a fine mese
ma sei stranamente… felice di avere quello che hai.