Fai un figlio e non sarai mai solo

…non perché la vostra adorabile creatura paleserà la sua presenza nei momenti meno opportuni, nè perché non sarete più in grado di fare qualcosa in santa pace.
Non sarete più soli perché   non faranno altro che volersi intrufolare e prendere posto nel vostro idillio, nel vostro tanto desiderato sogno fattosi realtà.
Lo faranno sempre e comunque, gettandosi a capofitto nell’impresa come fosse il più eccitante e soddisfacente degli sport estremi, lo faranno senza chiedersi se sia il caso o meno, se creeranno disturbo, se sia il momento giusto oppure no, senza pensare se questi loro gesti avventati li porteranno ad essere odiati per sempre o se voi genitori ne abbiate più  o meno piacere… Oh è una una missione questa! Una questione di principio, un goal da portare a casa, una cosa che s’ha da fare!
La pupa “nuova di pacca” è patrimonio dell’umanità e in quanto tale va mostrata, esposta al pubblico, condivisa in tutto e per tutto e voi cari i miei genitori, inutili esseri di contorno, ma che fate lì in mezzo?! Scanzatevi un pò!

Bimbeminkia crescono

Lezione di inglese con madrelingua.
First lesson – Presentation
Breve introduzione di Mary londinese d.o.c. dalla voce baritonale con delle “OoUu” da paura, espatriata per uno sconfinato amore (barra ossessione) per l’Italia.
Mary si presenta, mostra varie foto di lei, la sua family, i suoi pets, raccontando quello che le piace, ecc ecc … Poi tocca ai ragazzi. Silenzio. Guardono basso sperando di non essere interpellati, ma il fiume di domande li colpisce tutti senza risparmiarne uno: Where do you live? When is your birthday? How old are you? Have you got any pets?… What kind of music do you prefer?
Le femmine scalpitano. Quale momento migliore per dichiarare al mondo il loro amore sconfinato per gli One Direction?! Sono pure inglesi! Allora lei (fetentona canadese di madre e di nascita) sfodera il suo inglese per dire a tutti: – I’ m going to One Direction’s concert next March. In Berlin.-
Cioè? Ma vi rendete conto?! Questa a dodici anni va a Berlino per un concerto di bimbiminkia. A dodici anni?! A dodici anni i suoi genitori gli assecondano un capriccio/smania simile?!
…e io che mi son sempre fatta tante paranoie per chiedere pochi spicci a settimana ai miei, che mai mi sarei permessa di pretendere nulla che fosse eccessivamente dispendioso! Non c’è più religione, non ci sono più le mezze stagioni… e non ci sono più genitori con le palle e i bimbiminkia crescono come funghi!

Va bè, forse io nemmeno faccio testo… infondo sono sempre stata vecchia, ma questa è un’altra storia.

La generazione del futuro

Ora di informatica – uso di exel

Consegna: Con i dati relativi le ultime scosse di terremoto che hanno colpito l’Emilia Romagna costruisci una tabella riportando data, ora e magnitudo delle scosse, poi costruisci un grafico personalizzandolo con colori, sfondo e didascalie.

Bè, c’è chi una volta costruito il  grafico ha avuto la brillante idea di inserire come sfondo un mega smile, chi ha preferito mettere una foto del suo cantante preferito, chi ha scelto qualche tenero cucciolo…

Va bene che questi ragazzi non sono così grandi, che ancora fanno le medie ma non li vedranno i telegiornali? Non parleranno con i genitori nonostante siamo bombardati (come è giusto che sia) da continue notizie e aggiornamenti sulla tragica situazione? Sono del tutto privi di un minimo di senso critico?

Io sono allibita.